• Pavia:

Certosa, uccide il fratellastro a martellate. Il corpo ritrovato il giorno dopo.

E' stato ucciso a martellate al termine di un violento litigio Luigi Venuto, il 40enne trovato morto nel garage di un'abitazione di Samperone, frazione di Certosa di Pavia. L'omicida è già stato arrestato: si tratta del fratellastro della vittima, Ugo Gaigher, 48 anni. I fatti risalgono alla notte di domenica: la vittima si reca alla sagra di Villanterio e inizia a bere molto, poi si mette a molestare i presenti fino a che un conoscente non chiama il fratellastro chiedendogli di intervenire. Gaigher arriva a Villanterio, prova a convincere il 40enne a seguirlo, ma per tutta risposta questo lo spintona. C'è un accenno di rissa, poi il fratello maggiore se ne va. La lite riprende qualche ora dopo all'interno dell'abitazione di Samperone: secondo il racconto dell'omicida, Luigi Venuto -una volta tornato a casa- avrebbe preso un coltello dalla cucina e avrebbe cercato di colpirlo. A quel punto il 48enne si sarebbe rifugiato nel box e avrebbe impugnato una mazzetta da muratore, colpendo una decina di volte il suo aggressore. L'uomo ha poi nascosto il cadavere nel garage ed ha atteso che i genitori tornassero a casa il giorno seguente per confessare. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Pavia, che hanno sequestrato entrambe le armi ed arrestato Ugo Gaigher. L'omicida è stato poi trasferito nel carcere di Torre del Gallo, dove è stato interrogato dal magistrato Roberto Valli che sta coordinando le indagini: l'uomo ha confessato il delitto, spiegando di avere agito solo per difendersi. La procura ha disposto l'autopsia sul corpo del 40enne ucciso.