• Pavia:

Fallimenti immobiliari, la procura di Brescia indaga su giudici pavesi

Sarebbero tre i giudici del tribunale di Pavia al centro di un'indagine della procura di Brescia. I magistrati bresciani starebbero cercando di appurare se ci sia un sistema corruttivo a Pavia incentrato sui fallimenti immobiliari. Uno degli episodi al centro dell’inchiesta riguarda un’intricata vicenda che sta vivendo una donna di Mezzana Rabattone. Per un debito di 5mila euro, costo di una perizia disposta dal tribunale pavese per una causa promossa contro i vicini, la villetta della donna rischia ora di andare all’asta. Le ipotesi per il momento vanno dalla corruzione in atti giudiziari all’induzione a delinquere e al falso ideologico. Oltre ai magistrati, risultano poi iscritti nel registro degli indagati anche alcuni consulenti del tribunale ai quali solitamente viene affidato l’incarico di redigere perizie. La notizia è filtrata per la prima volta nel corso della trasmissione Prima Serata Live, andata in onda venerdì scorso, con le dichiarazioni del giornalista e blogger Giovanni Giovannetti.