• Pavia:

Gropello, si fingevano giocatori ma scassinavano le slot: arrestati

Un colpo in pieno giorno. Attorno alle 15 di ieri pomeriggio un pregiudicato di Torricella Verzate e un autista romeno residente a Casteggio si erano recati in un bar di via Libertà a Gropello Cairoli con il pretesto di giocare alle videoslot. Le macchinette si trovano in una saletta appartata del locale, fatto che probabilmente ha facilitato i malviventi ad entrare in azione. Fingendo di continuare a giocare, in realtà scassinavano con appositi arnesi gli apparecchi. Nel bar, però, c'è un sistema di videosorveglianza e i gestori hanno visto la scena, provvedendo subito a chiamare i carabinieri. Quando i militari sono arrivati, i due hanno tentato una precipitosa fuga cercando di raggiungere una Golf parcheggiata nelle vicinanze, ma invano. Dopo aver proceduto all'arresto e aver verificato l'avvenuto scassinamento, i carabinieri hanno inoltre potuto appurare che uno dei due aveva già effettuato un colpo con modalità simili nello stesso bar lo scorso 14 aprile, portando via 500 euro. Per questo fatto il soggetto si è visto recapitare un'ulteriore denuncia. Le indagini sono in corso per verificare se la coppia sia responsabile di episodi analoghi avvenuti negli ultimi tempi fra Pavia, Voghera e la Lomellina.