• Pavia:

Apolf, saranno stabilizzati i lavoratori precari

Procedere alla conversione dei contratti di lavoro a tempo determinato in rapporti a tempo indeterminato. Dopo un percorso decisamente complicato comune e provincia, ovvero gli enti che gestiscono Apolf, hanno annunciato la condivisione del percorso suggerito dallo stesso cda dell'agenzia provinciale per l'orientamento il lavoro e la formazione. I 18 lavoratori a rischio (tra docenti e personale amministrativo) possono dunque tirare un sospiro di sollievo. Personale divenuto precario vista l'impossibilità di prorogare ulteriormente il contratto in scadenza il prossimo 30 luglio. Ma la volontà di stabilizzare i dipendenti da parte del comune di Pavia, che detiene il 70% dell'azienda, e dalla provincia socio invece al 30%, non è mai venuta. Il nodo era rappresentato dalla modalità di assunzione dei 18 dipendenti a rischio. Nelle scorse ore, al Mezzabarba, la conclusione positiva della vicenda. Una soluzione, ha sottolineato l'assessore all'istruzione Cristiani, che era stata auspicata anche dalle linee di indirizzo 2015 del consiglio comunale approvate due mesi fa all’unanimità” .