• Pavia:

Contromano in tangenziale, provocò incidente mortale: patteggia 16 mesi

Un anno e 4 mesi di carcere per aver causato l'incidente che costò la vita a Giulia Scolari, la 22enne di Vellezzo Bellini rimasta uccisa nell’aprile 2014 da un’automobile che aveva imboccato la tangenziale ovest di Pavia contromano. La ragazza di Pavia che - in quella tragica notte - era alla guida della Punto che causò lo scontro, ha scelto di patteggiare, ottenendo così uno sconto di pena. Stando ai rilievi fatti all'epoca dalla polizia stradale, la giovane -in auto assieme a quattro amici- aveva imboccato la tangenziale contromano, all’altezza di uno degli svincoli vicini all’ospedale San Matteo e alla Maugeri. Nessuno degli occupanti si era accorto dell'errore e la macchina aveva percorso diverse centinaia di metri prima di schiantarsi frontalmente con la Lancia Y guidata da Giulia Scolari, che era a bordo da sola e che era rimasta uccisa sul colpo. Sull'asfalto erano rimasti i segni delle frenate, là dove entrambe le ragazze avevano tentato disperatamente di evitare l'impatto. La procura di Pavia aveva aperta un'inchiesta, oggi è arrivata la sentenza che mette la parola fine a un tragico fatto di cronaca.