• Pavia:

Da Ceranova alla Val Chiavenna per rubare alle suore: condannata

Una 35enne di Ceranova, originaria della provincia di Brescia, è stata condannata a due anni e sei mesi per aver rubato duemila euro in contanti e un blocchetto degli assegni a una suora dell’istituto “Pie Figlie della Sacra Famiglia” di Mese, in Val Chiavenna. La donna, che probabilmente conosceva la struttura in cui erano ospitate le religiose, era entrata approfittando di una porta lasciata aperta, riuscendo a portare via una borsa nera contenente assegni e contanti da un armadio. Oltre ai due anni e sei mesi di reclusione, il tribunale di Sondrio ha deciso anche per il versamento di mille euro di multa.