• Pavia:

Pulizie San Matteo, sciopero spostato al 25 maggio

Sciopero doveva essere e sciopero sarà, anche se spostato di una settimana. I lavoratori della ConsiCopra, il consorzio di imprese che ha vinto la gara per l’appalto per le pulizie del San Matteo ed è subentrato alla Meridional, incroceranno le braccia lunedì prossimo, il 25 maggio, per protestare contro il taglio delle ore deciso in seguito al cambio di appalto. Oggi pomeriggio i lavoratori in assemblea hanno dato la loro piena adesione per la mobilitazione: lo sciopero scatterà dalla mezzanotte di domenica e si protrarrà fino a martedì. Nella mattinata di lunedì i lavoratori saranno anche in presidio davanti al San Matteo dalle 9 alle 13. In sede di colloquio pre assunzione le tre aziende che fano parte di Consi Copra, ovvero Helior, Pulitori e affini e Miorelli, avevano garantito il passaggio diretto dei lavoratori alle stesse condizioni applicate da Meridional. Ma l'orario di lavoro è stato poi diminuito in media del 20% e ConsiCopra ha aumentato le ore di straordinario. Molti lavoratori hanno firmato contratti le cui condizioni sono risultate diverse da quelle poi applicate e alcuni di loro hanno deciso anche di fare ricorso contro l'azienda. Un altro passaggio negativo nel già complicato cambio di appalto tra Meridional e ConsiCopra: per mesi gli oltre 200 lavoratori che si occupano delle pulizie all'interno dell'ospedale non avevano ricevuto gli stipendi, poi corrisposti grazie all'intervento del San Matteo. Ora il nuovo problema legato al monte ore e un nuovo sciopero in programma, il terzo in meno di sei mesi.