• Pavia:

San Matteo, Filippi chiede di essere ascoltato da commissione nomine

"Chiedo di essere sentito durante la prossima commissione nomine dedicata al cda del Policlinico San Matteo". Poche righe, stringate, quelle recapitate da Ettore Filippi al sindaco Depaoli, ai capigruppo ed ai rappresentanti della medesima commissione. Chiuso lo scorso 7 maggio il termine per la presentazione delle candidature, attraverso il bando pubblicato dal comune, Filippi non sembra dunque voler seppelllire l'ascia di guerra rispetto alla decisione del sindaco di non ritirare le sue dimissioni da consigliere rappresentante dell'ente all'interno del policlinico. Dimissioni consegnate a Depaoli lo scorso 12 febbraio, salvo poi fare un passo indietro chiedendo il reintegro. Una possibilità scartata però senza esitazioni dalla giunta di centrosinistra. Le dimissioni di Filippi erano e resteranno irrevocabili, aveva spiegato Depaoli nei mesi scorsi, riaffermando la necessità di individuare un nuovo rappresentante seguendo i criteri della competenza e della capacità. Una scelta che dovrà traghettare il cda fino alla scadenza del prossimo mese di dicembre. Otto i nomi protocollati al Mezzabarba alla scadenza del 7 maggio   . Si tratta di profili di primo piano sia dal punto di visto medico che accademico. Tuttavia, a dispetto delle precedenti nomine, la poltrona del San Matteo potrebbe essere orientata da indirizzi più politici che tecnici e così, il nome del consigliere comunale del Pd Pezza, resta in prima fila per la stretta finale.