• Pavia:

Profugo minaccia operaio con coltello da 20 centimetri

Momenti difficili ieri pomeriggio all'agriturismo di Borgo Priolo dove sono ospitate alcune decine di profughi. Uno di loro, un 27enne congolese che si trova nella struttura già da qualche mese, ha preso a minacciare con un coltello alcuni operai che dovevano svolgere alcuni lavori di manutenzione. Il fatto è avvenuto nella stanza dove il giovane alloggia: quando gli operai si sono presentati per compiere il loro lavoro, questi ha impugnato un coltello dalla lama lunga 20 centimetri, minacciando i malcapitati. I gestori dell'agriturismo, preoccupati, hanno quindi chiamato i carabinieri della stazione di Montalto Pavese, prontamente intervenuti. Davanti ai militari il 27enne ha desistito dai suoi intenti, abbandonando il coltello, poi sequestrato. Di fronte alla richiesta di spiegazioni per il gesto, il giovane è riuscito solamente ad affermare che la stanza era sua e avrebbe deciso lui chi sarebbe potuto entrare e chi invece sarebbe dovuto rimanere fuori.