• Pavia:

Rissa tra colleghi del centro commerciale, maxi risarcimento

Un litigio scatenato forse a causa di qualche vecchia ruggine o forse per una parola di troppo. Poi la reazione violenta di uno dei due uomini e la vicenda finisce in tribunale. I fatti si svolgono all'interno del centro commerciale Bennet di San Martino Siccomario dove due colleghi, entrambi in servizio in magazzino, cominciano a discutere davanti alla macchinetta del caffè. Uno dei due, un 37enne, evidentemente dice qualcosa di sbagliato al collega 31enne, che per tutta risposta prima lo minaccia e poi gli sferra un violento calcio nei testicoli. La vittima, dopo quel colpo, era stata costretta a diverse visite in ospedale e aveva infine deciso di denunciare il 31enne, finito a processo con l'accusa di lesioni e minacce. Oggi il giudice ha stabilito la colpevolezza dell'uomo e lo ha condannato a due mesi e 10 giorni di reclusione con pena sospesa. L'aggressore dovrà anche pagare 5.700 euro di danni e di spese processuali alla vittima.