• Pavia:

“Bulla” commette trasgressioni di ogni tipo in comunità: finisce in carcere

Era ospitata presso una comunità di Sartirana Lomellina, ma per lei è stato deciso il trasferimento in un carcere minorile. Una ragazza di 17 anni originaria di Sesto San Giovanni aveva per molte volte violato gli obblighi a cui era sottoposta, e per questo è scattata la misura restrittiva decisa dal Gup del tribunale dei minorenni di Milano. La giovane era nota per aver messo in piedi nel milanese una banda con alcuni suoi coetanei dedita a rapine agli studenti e specializzata nel sottrarre i cellulari sugli autobus. Infinito l’elenco delle trasgressioni della 17enne in comunità: negli ultimi tempi aveva rubato del denaro dal portafogli di un professore, commissionato l’acquisto di stupefacenti, acquistato e consumato birre di nascoste e addirittura era riuscita a pianificare l’arrivo di un ragazzo con cui trascorrere la notte. Lo spasimante era stato intercettato dai carabinieri mentre con corde e attrezzi cercava di introdursi negli appartamenti della comunità.