• Pavia:

Progetti Expo in Provincia di Pavia, i tagli saranno del 30%

Il taglio ai contributi regionali per il progetto sul territorio di Pavia per l’Expo ci sarà, ma farà meno male del previsto, attestandosi a circa il 30%. Le previsioni più pessimistiche, solo la scorsa settimana, parlavano infatti del 60% e oltre. Tradotto in cifre, significa che i cofinanziamenti sul progetto “Esperienze di vino e di riso nella terra dei longobardi e dei visconti”, in pratica la provincia di pavia apparecchiata per i visitatori di Expo, passano da poco meno di 800mila euro a poco più di 500. Cosa significa, in concreto, questa riduzione che, per inciso, ha riguardato tutte le province lombarde ed è stata eseguita in base al numero degli abitanti? Sembra che la Provincia di Pavia opterà per un taglio trasversale a tutti i progetti, ad eccezione dei 2 già appaltati che riguardano comunicazione e i 150 tour guidati sul territorio per i turisti. Tutto il resto dunque, una galassia di mostre, convegni, feste e varie azioni di valorizzazione, dovrà sottostare a quella che i tecnici chiamano rimodulazione, ma che in altre parole è un ridimensionamento. Già questa sera se ne parlerà a Varzi in seno alla comunità montana, ma gli incontri nelle prossime settimane e fino al 5 maggio, data di chiusura del nuovo bando regionale, saranno senz’altro numerosi in tutta la provincia. Intanto da Milano il governatore Maroni, parlando dei contributi alle province lombarde per attrezzarsi per Expo, parla di uno stanziamento rilevante ma che sarà molto utile per i territori, uno stanziamento che, complessivamente, ammonta ad oltre 12milioni di euro.