• Pavia:

Pavia, identificato il pirata-killer di via Solferino

Ha finalmente un nome e un volto l'uomo che il 16 marzo scorso ha investito e ucciso in via Solferino a Pavia Rocco di Nicola, 40 anni. Secondo indiscrezioni, si tratterebbe di un 20enne di origine egiziana che aveva appena acquistato l'auto, una Punto Azzura, da un altro cittadino extracomunitario residente in provincia di Pavia. Il giovane, quel giorno, stava girando con la macchina in via Solferino quando ha investito nei pressi della fermata dell'autobus Di Nicola, appena uscito dalla comunità di villa Maura. Il 20enne non si era fermato, ma anzi aveva accelerato e si era dato alla fuga. Dai rilievi effettuati successivamente, la polizia locale di Pavia aveva scoperto che il ragazzo era arrivato fino a Vigalfo e poi avrebbe girato in direzione Barona riuscendo a far perdere le proprie tracce. La Punto Azzurra era stata poi ritrovata a Casarile dalla locale che aveva diramato un'allerta regionale. Dopo un attento lavoro di intelligence e grazie alle testimonianze raccolte sul luogo dell'incidente si è riusciti a risalire all'egiziano, che dopo l'investimento avrebbe fatto riparare l'auto da un amico prima di tornarsene in Egitto partendo da Malpensa. Il 20enne, tuttora latitante, è accusato di omicidio colposo e omissione di soccorso.