• Pavia:

Lombardia, boom di assunzioni a tempo indeterminato

I contratti di lavoro a tempo indeterminato in Lombardia nei primi due mesi del 2015 sono amentati del 113% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Lo rende noto la Cisl, in un’analisi basata sui dati dell’Agenzia Regionale per l’Impiego. Calano sensibilmente come conseguenza i contratti a progetto (-33%), ma anche quelli di apprendistato (-29,4%) e a tempo determinato (-27,7%). “Questo primo boom delle assunzioni a tempo indeterminato in una regione come la Lombardia è significativo e fa ben sperare – commenta Osvaldo Domaneschi, segretario generale Cisl Lombardia -. Il lavoro stabile può finalmente tornare ad essere il normale e principale rapporto di lavoro nella nostra economia. Ora però non si può sedersi sugli allori e serve sfruttare questa situazione per fare meglio e di più”.