• Pavia:

Pavia, scoperta ditta che “riciclava” farmaci rubati

Farmacisti, agenti di commercio, dottori: sfruttavano le loro cariche e professionalità per gestire un traffico internazionale di farmaci rubati. Ha toccato anche la Provincia di Pavia, dove aveva sede una delle società che “riciclava” i farmaci reimmettendoli nel mercato regolare, l’inchiesta dei Nas di Milano denominata “Pharmatraffic”. Il gip del tribunale di Monza ha emesso un’ordinanza d’arresto per 19 persone e un sequestro preventivo per l’equivalente di oltre 23 milioni di euro. L’organizzazione per delinquere era composta da una cinquantina di persone distribuite fra Lombardia, Liguria, Toscana, Campania, Calabria e Sicilia. Il traffico internazionale di farmaci avveniva attraverso l’emissione di fatture per operazioni inesistenti in Italia e all’estero, principalmente in Bulgaria, Germania, Inghilterra, Irlanda, Malta, Olanda e Svizzera. L’inchiesta era partita nel 2011 dall’analisi di furti di medicinali ospedalieri ad alto costo, avvenuti presso alcune ditte di Milano e provincia, che i Carabinieri hanno rinvenuto in parte presso alcuni grossisti tedeschi.