• Pavia:

Pavia, identificato il responsabile della violenza sessuale di via Cossa

Gli investigatori sono risaliti a lui grazie ad una serie di controlli incrociati, ma il test fondamentale è stato quello del DNA. Ha un nome e un volto lo stupratore che nel dicembre scorso aggredì e violentò una studentessa di 21 anni in via Cossa a Pavia: si tratta di Mahdi Mahmoud Nadi Hossein, egiziano classe 1985 già noto alle forze dell'ordine. La polizia, dopo la violenza, aveva iniziato a lavorare sulle immagini catturate dalle telecamere di sorveglianza e contemporaneamente intensificato i controlli nei confronti dei soggetti stranieri con precedenti. L'uomo, senza fissa dimora, sembra fosse arrivato nel capoluogo alcuni mesi fa ed era stato arrestato nel febbraio scorso perchè ritenuto responsabile della rapina ai danni di una donna di 45 anni in via Langosco. Il 30enne si trovava nel penitenziario di Torre del Gallo quando la polizia lo ha ricollegato alla violenza sessuale e lo ha sottoposto al test del DNA: i risultati sono inequivocabili e all'uomo è stato quindi notificata in carcere anche l'accusa di violenza sessuale.