• Pavia:

Ricatto hard a un sacerdote, condannato 40enne di San Zenone

È stato condannato a 5 anni di reclusione Buchaib Eddari, il 40enne marocchino di San Zenone al Po accusato di estorsione nei confronti di un sacerdote di Marudo, nel Lodigiano. Uscito dal carcere nel 2012 dopo aver scontato una pena per spaccio di droga, il marocchino, che all’epoca abitava a Portalbera, si era presentato dal parroco chiedendogli 2000 euro in cambio del suo silenzio su presunti rapporti sessuali tra lui e lo stesso sacerdote. Il prete però lo ha denunciato e Eddari è finito a processo per estorsione. La corte lo ha condannato a 5 anni di carcere, uno in meno di quanto richiesto dai pm. Eddari, che in carcere c’è già da qualche mese per scontare residui di pena legati ad altri reati, ci rimarrà ancora a lungo. Il suo legale, l’avvocato Pierluigi Vittadini di Pavia aveva chiesto di derubricare l’accusa da estorsione a esercizio arbitrario delle proprie ragioni (il credito con il prete infatti sostiene che ci fosse davvero) e dopo sentenza di oggi ha annunciato il ricorso alla corte d’appello.