• Pavia:

Anche Pavia nella scoperta del raggio di luce ultrasottile

L’università di Pavia ha contribuito alla realizzazione del fascio di luce più sottile del mondo. Un risultato pubblicato sulla rivista Nature e frutto di una ricerca dell’Università Sapienza di Roma e dell’Istituto dei Sistemi Complessi del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Isc-Cnr), in collaborazione con la Hebrew University di Gerusalemme e, appunto, l’Università di Pavia. Finora si era ritenuto che il limite minimo di larghezza per un raggio di luce fosse di mezzo milionesimo di metro. La ricerca ha invece dimostrato che, facendo passare la luce attraverso alcuni particolari materiali come i cristalli, si può arrivare a raggi di luce di 280 milionesimi di millimetro, mille volti più sottili di un capello. La scoperta avrà applicazioni pratiche nel campo dei microscopi e delle stampanti 3D.