• Pavia:

Valeggio, 11 anni di ingiurie e minacce nei confronti di moglie e figlio

I carabinieri di San Giorgio Lomellina hanno deferito in stato di libertà un autista 43enne di Valeggio per maltrattamenti in famiglia. Le indagini dei militari avrebbero accertato oltre undici anni di maltrattamenti fisici e psicologici nei confronti della moglie 51enne e del figlio, che oggi ha 11 anni. Secondo i carabinieri ci sarebbero riscontri di diversi episodi di maltrattamenti avvenuti nel periodo che va dal dicembre 2003 fino agli scorsi giorni, quando la moglie si è recata in caserma per la denuncia. La donna, insieme al figlio, ha abbandonato la casa famigliare ricorrendo a una sistemazione alternativa, motivo per il quale non è stato necessario un provvedimento d'allontanamento d'urgenza nei confronti del marito. A scopo cautelativo i carabinieri hanno però sequestrato la dotazione di armi che l'uomo regolarmente deteneva presso la sua abitazione: 1 pistola, 3 fucili e 3 carabine. Dai controlli è poi emerso che un fucile ritrovato a casa del denunciato era in realtà nella disponibilità del fratello, un operaio di 49 anni, che non aveva le autorizzazioni per detenere l'arma e non ne aveva fatto denuncia all'autorità preposta. Per questo motivo è scattata per entrambi i fratelli anche una denuncia per detenzione abusiva di armi.