• Pavia:

Punta Est, slitta la decisione per Filippi e Moro

La vicenda giudiziaria su Punta Est e Cascina Scova si arricchisce di un nuovo capitolo, forse inaspettato. Nell'udienza di oggi sono state infatti stralciate le posizioni dell'ex vicesindaco Ettore Filippi e del dirigente comunale Angelo Moro: la procura non aveva infatti notificato ai due l'avviso di conclusione delle indagini, un passaggio tecnico necessario a cui si sono appellati gli avvocati della difesa. Slitta dunque la decisione del gip su due degli 8 imputati: Filippi e Moro dovranno aspettare ancora diverse settimane per sapere se saranno rinviati a giudizio oppure no. Domani ci sarà la prossima udienza, ma la decisione per gli altri imputati arriverà solo a metà aprile. A rischiare il processo, oltre a Filippi e Moro, sono il docente universitario Angelo Bugatti, la moglie Paola Coppi, accusata di corruzione in concorso con il marito, l'architetto Marco Maria Bianchi, progettista e direttore dei lavori e legale rappresentante della ditta Punta est, il costruttore Ciro Manna e l’avvocato Elisabetta Masnata. All'elenco manca l’imprenditore Dario Maestri, uno dei nomi eccellenti dell'inchiesta, scomparso a inizio febbraio a seguito di una lunga malattia.