• Pavia:

Ubriachi aggrediscono barista e cliente in via Tasso a Pavia

Minacciato da due persone armate di coltello: questo il contenuto della chiamata arrivata al 113. La telefonata proveniva da un bar in via Tasso a Pavia, dove due individui di 53 e 40 anni hanno dapprima insultato la barista, che si era rifiutata di servire loro bevande alcooliche in quanto già visibilmente ubriachi, per poi rivolgere i loro atteggiamenti violenti nei confronti di un cliente essendo lui intervenuto per far placare gli animi. L’uomo è stato preso di mira dai due, prima a parole con insulti e minacce, poi una volta raggiunto l’esterno del locale,  con un coltellino puntato alla gola. Coltellino affondato all’altezza della pancia, che gli ha provocato il taglio del giubbotto. Solo grazie ai suoi movimenti la vittima ha evitato di essere ferita ma l’aggressore, una volta riposto l’arnese nel cappotto, ha estratto un accendino minacciando di dargli fuoco. Momenti di paura per l’uomo che, impaurito, ha trovato rifugio nel bagno del locale dove, ancora inseguito, si è chiuso all’interno e con il proprio telefono cellulare ha richiesto l’intervento al 113. Gli agenti di polizia hanno immediatamente attivato le ricerche: i malviventi alla vista della Volante hanno tentato di entrare in un nuovo bar, fermati sono stati  trovati in possesso del coltellino descritto dalla vittima.

I due, residenti in provincia, sono stati denunciati per minacce aggravate e il conducente dell’auto anche per rifiuto di sottoporsi all’alcoltest.