• Pavia:

Asm Pavia, il Tar respinge la richiesta di sospensiva

Il Tar della Lombardia dice un primo no al vecchio Cda di Asm nella battaglia legale avviata con il Comune di Pavia. Il ricorso proposto dal presidente Chirichelli e dai consiglieri Artuso e Mitsiopoulos, dopo il provvedimento di revoca del sindaco Depaoli, segna un punto a favore del Mezzabarba. Nelle scorse ore il tribunale amministrativo regionale ha infatti respinto la richiesta di sospensiva presentata dal consiglio d’amministrazione licenziato dal sindaco. In pratica i consiglieri non potranno restare al loro posto in attesa che il Tar decida se il procedimento avviato la scorsa settimana da Depaoli sia regolare o meno. L’esame nel merito della questione, fanno sapere dal Mezzabarba, verrà effettuato il prossimo 25 marzo. In quella data, dunque, i giudici si esprimeranno su quanto disposto dall’amministrazione cittadina. Lo scorso 28 gennaio, come noto, il sindaco aveva avviato il procedimento di revoca del cda poiché venuto meno il patto di fiducia che dovrebbe regolare i rapporti tra Comune ed azienda. Procedimento concluso con l’allontanamento per giusta dei consiglieri a due mesi dalla scadenza del mandato. Nel frattempo, venerdì pomeriggio, si riunirà l’assemblea dei soci di via Donegani con il compito di ratificare le nomine effettuate del sindaco. La nuova governance di Asm formata da Duccio Bianchi, Silvia Vinci e Stefano Spagoni.