• Pavia:

Rapinatore condannato per “colpa” di uno scontrino

I carabinieri lo avevano incastrato grazie ad uno scontrino fiscale che aveva perso mentre immobilizzava la vittima: i militari della Compagnia di Pavia aveavano fatto indagini a partire proprio da quello scontrino, emesso da una farmacia di Zibido San Giacomo in provincia di Milano, ed erano risaliti a lui, Rosario La Franca, 31enne senza fissa dimora. L'uomo aveva messo a segno una rapina nell'aprile del 2013 nel deposito “San Carlo” a Valle Salimbene: in compagnia di un complice aveva fatto irruzione nello stabile, legato e immobilizzato il responsabile e portato via poche centinaia di euro, oltre ai due telefoni cellulari della vittima. La Franca era stato arrestato solo un anno dopo, rintracciato mentre passeggiava tranquillamente per il centro di Pavia. Il 31enne, trasferito in carcere a torre del Gallo, è finito a processo nel capoluogo: nelle scorse ore lo ha condannato a 4 anni e 8 mesi di reclusione -il pubblico ministero ne aveva chiesti 6- a una multa da 1200 euro e all'interdizione per 5 anni dai pubblici uffici.