• Pavia:

Il mago Franco condannato in via definitiva

E' stato condannato in via definitiva a cinque anni e quattro mesi di reclusione Franco Uggetti, sessantacinquenne originario di Pavia, meglio conosciuto come il Mago Franco, cartomante ed esoterista che approfittava, così come è stato stabilito dai giudici, «dei gravi problemi personali» e della «prostrazione psicologica» di «molte donne» per ottenere «prestazioni di natura economica» e anche «di tipo sessuale». Uggetti era stato arrestato nel luglio 2013 con l'accusa di avere truffato e abusato sessualmente, per oltre 6 anni, donne con problemi personali, di salute, o di natura psicologica, incassando fino 900 euro a rito, circa 200mila euro solo negli ultimi due anni: un prezzo di quella che lui definiva «trasmissione di energia». La terza sezione penale della Cassazione ha respinto il ricorso dell'uomo che svolgeva la sua attività a Rozzano nel milanese. È quindi confermata la pena emessa dalla Corte d'Appello di Milano del 29 aprile 2014 per truffa e violenza sessuale con le aggravanti dei motivi abbietti e della minorata difesa. A giudizio della Cassazione i giudici d'Appello hanno ben ricostruito il «modus operandi» dell'uomo non solo con le dichiarazioni delle donne offese ma anche con «riscontri esterni ovvero intercettazioni telefoniche e servizi di appostamento effettuati dalla Guardia di Finanza: