• Pavia:

Gambolò, dentista senza laurea a processo

Gestivano insieme uno studio odontotecnico a Gambolò al quale si rivolgevano diversi pazienti. Peccato che nessuno dei due presunti dentisti aveva mai conseguito una laurea e potesse quindi esercitare la professione. A finire nei guai Massimo Fragnan, 48enne nato a Vigevano, e il suo collega Hamdan Namzi, 56enne originario della Giordania. I due, stando a quanto è emerso nel processo, avrebbero esercitato per almeno un anno e mezzo, dal 1 gennaio 2012 al 6 maggio 2013. In questo lasso di tempo facevano visite e prescrivevano ricette mediche agli ignari pazienti, fino a quando non sono stati scoperti e rinviati a giudizio. Il tribunale di Pavia ha emesso la sentenza per Fregnan, che ha patteggiato, condannandolo a due mesi di reclusione per esercizio abusivo della professione e falsità materiale. La posizione di Hamdan Namzi, che aveva già un precedente per una vicenda simile risalente a diversi anni fa, è stata invece stralciata e il processo per lui riprenderà tra due mesi.