• Pavia:

Vigevano, nomadi sgomberati in via Gambolina

Un gruppo di famiglie nomadi di origine bosniaca è stato sgomberato da un campo di via Gambolina a Vigevano che occupavano da circa 15 anni. Il campo era di proprietà di un vigevanese che ha denunciato il fatto alla polizia locale, anche a causa delle pessime condizioni igienico-sanitarie in cui si trovava quella era ormai diventata una piccola baraccopoli. I residenti da tempo si lamentavano dell'abitudine degli abitanti del campo di bruciare scarti di gomma, provocando fastidiosi odori. I nomadi vivevano nelle roulotte insieme a più di 30 gatti. Il provvedimento di sgombero, reso esecutivo con l'azione dalla polizia locale, è conseguenza dell'ordinanza firmata dal sindaco Andrea Sala nella quale vengono addotti anche motivazioni relative all'igiene pubblica.