• Pavia:

Rissa tra 2 coinquilini: tragedia sfiorata a Pavia

Un normale allenamento che rischia di finire in tragedia, un dramma consumato tra le mura domestiche. I carabinieri sono dovuti intervenire ieri notte, attorno all'una e mezza, in un appartamento di viale Repubblica a Pavia per una rissa scoppiata tra due coinquilini. Secondo quanto ricostruito dai militari i due stavano simulando azioni di difesa personale, quando uno di loro, un 50enne, avrebbe colpito l'amico con una bottiglia. Un gesto involontario, frutto della concitazione del momento: ma il coinquilino 45enne, infuriato, ha strappato la bottiglia di mano all'amico e lo ha colpito ripetutamente, lasciandolo svenuto sul pavimento. Solo l'intervento di una terza persona, un altro amico che si stava allenando con loro, ha fermato la furia del 45enne. I carabinieri, dopo aver chiarito la dinamica, hanno arrestato il coinquilino con l'accusa di lesioni volontarie gravissime. Sul posto sono arrivati anche i soccorsi e il 50enne ferito è stato trasportato d'urgenza al policlinico san Matteo con gravi lesioni tanto che l'uomo, ora ricoverato in rianimazione, sarebbe addirittura in pericolo di vita.