• Pavia:

Pavia, Maugeri: assemblea fiume per la bozza d’accordo

Un'assemblea fiume, durata più di 5 ore per decidere sulla bozza di accordo presentata dalla dirigenza. Dopo l'incontro con il nuovo direttore generale Gianni Giorgi i dipendenti di Fondazione Maugeri sono tornati oggi a riunirsi in aula magna per discutere delle proposte avanzate nelle scorse settimane. E i punti fissi sono la salvaguardia dei posti di lavoro, il mantenimento di tutti i 21 centri clinici in 6 regioni, e la garanzia dei contratti della sanità pubblica. La bozza presentata dalla dirigenza si avvicina alle richieste dei sindacati, ma alla discussione manca ancora il piano industriale: che la fondazione non ha presentato e senza il quale non verrà siglato nessun accordo. Oggi la maggioranza dei dipendenti ha approvato le proposte di modifica alla bozza presentata dalla dirigenza: anche il contenimento degli interventi economici sulle retribuzioni rimane un nodo sul quale i sindacati non vogliono cedere. Le modifiche verranno presentate ai vertici della fondazione nelle riunioni di domani e di giovedì: se dovesse venire raggiunta un'intesa di massima, l'accordo definitivo verrà sottoposto nuovamente ai dipendenti per l'ok finale.
E se pure ieri il nuovo direttore generale aveva parlato dell’accordo in pre concordato come unica strada per uscire dalla situazione di crisi, va anche tenuto conto che i tempi stringono: entro il 28 febbraio bisognerà arrivare alla fatidica firma.