• Pavia:

Pavia: vigili a piedi per presidiare il centro

Vigili a piedi per presidiare il centro della città: è questa la prima misura introdotta Flaviano Crocco, da pochi giorni nuovo comandante della Polizia Locale di Pavia. Una presenza ben visibile e alla portata dei cittadini, dunque, per provare ad incrementare il senso di sicurezza e contrastare i fenomeni di microcriminalità. Sono otto in tutto gli agenti destinati al pattugliamento del centro storico, secondo la ripartizione voluta dal progetto del vigile di quartiere, ritornato operativo la scorsa estate. Al tempo stesso, spiega l’assessore alla partita Ruffinazzi, verrà aumentato il volume dei controlli nei punti nevralgici: Minerva, piazza della Vittoria, ponte coperto e comune per citare alcuni esempi. Un metodo di lavoro che verrà esteso a breve anche alle periferie, fanno sapere dal Mezzabarba. La prossima settimana il comandante Crocco, gli ufficiali responsabili dei cinque rioni e l’assessore Ruffinazzi ne parleranno negli uffici di viale Resistenza. Dopo i primi sei mesi di sperimentazione del vigile di quartiere, la volontà dell’amministrazione è di ottimizzare il servizio individuando due o tre luoghi sensibili in ciascun rione sui quali concentrare l’attività di pattugliamento dei cinque agenti assegnati ad ogni zona della città.