• Pavia:

Riforma province: oggi l’incontro tra il Bosone e Maroni

Ad una settimana dalla approvazione da parte della Giunta regionale della Lombardia del progetto di legge di riforma del sistema delle autonomie in attuazione della Legge Delrio, il Presidente della Provincia di Pavia e Presidente UPL, Daniele Bosone, ha incontrato oggi il Governatore Maroni.

Il testo dell’esecutivo lombardo, che sarà mandato all’esame del Consiglio regionale entro la fine del mese, dispone il riordino delle funzioni conferite alle Province, ma la parola fine non è ancora scritta. In un incontro, giudicato positivo dal Presidente Bosone, il Governatore di Regione Lombardia si è dimostrato disponibile a ridiscutere la legge che andrà in aula entro gennaio. Il confronto resta aperto sulla possibilità di convenzionamento tra Regione e Provincia delle funzioni delegate al fine, soprattutto, del mantenimento dei livelli occupazionali oltre che della qualità dei servizi.

“In questo momento di grande difficoltà è fondamentale avere come primo obiettivo la salvaguardia dei posti di lavoro, senza comunque dimenticare la possibilità di mantenere livelli di efficacia e di efficienza dei servizi offerti – commenta Daniele Bosone -. Con Regione Lombardia si sta cercando un punto di equilibrio sulle funzioni delegate che resteranno in capo alla provincia, mentre resta ancora tutta aperta la partita con il Governo sulle risorse per la gestione delle funzioni fondamentali, cioè edilizia scolastica, viabilità e ambiente”.

Regione Lombardia ha sempre espresso forti dubbi sulle possibilità di assorbire personale e competenze delle province. Da qui il tavolo tuttora aperto per far gestire in forma convenzionata alle province quelle funzioni che la regione non intende esercitare.

L’Osservatorio regionale lombardo per l’attuazione della legge Delrio tornerà su questo punto a riunirsi a breve; parteciperanno all’incontro anche le forze sindacali.