• Pavia:

Pavia, Maugeri: è ripartita la trattativa coi sindacati

Dopo la pausa obbligata delle ferie natalizie, è ripartita a Pavia la trattativa sulla fondazione Maugeri. Prima di Natale, si era chiusa la prima fase della vertenza, esplosa a luglio con l’annuncio della dirigenza di voler tagliare il costo del personale di 22 milioni di euro per ripianare i conti di fondazione, messi in difficoltà non solo dai ricavi calanti ma anche dalle vicende giudiziarie. Da luglio ad oggi nel corso dei tavoli tra sindacati e dirigenza è emersa un bozza di accordo che parla di tagli per 9 milioni per tre anni e il mantenimento del contratto della sanità pubblica per i lavoratori. Oggi nuovo incontro nel quale le parti hanno  inserito due nuovi capitoli nella bozza, uno riguardante l'attività dei liberi professionisti e l'altro il settore della ricerca e sperimentazione. In pratica i sindacati chiedono una regolamentazione per entrambi i settori per capire se ci sono altri introiti che potrebbero venire recuperati. La discussione, insomma, va avanti con le parti sociali che però chiedono a gran voce un incontro tra i dipendenti e il nuovo direttore generale Gianni Giorgi, nominato prima di Natale, affinchè venga spiegato con chiarezza quali saranno i prossimi passaggi della trattativa e soprattutto quali sono le intenzioni della fondazione. La richiesta, al momento, non ha ricevuto risposta; sindacati e dirigenza si ritroveranno tra una settimana, il 15 gennaio, per approfondire altri dettagli della bozza di accordo.