• Pavia:

Caccia, riaperta la stagione: sempre meno cacciatori in provincia di Pavia

In provincia ci sono sempre meno cacciatori: questa dunque la constatazione della polizia provinciale. Diffcile dire se si tratti di un bene, come sostengono le associazioni animaliste, o di un male, come dicono altri secondo cui la caccia, se praticata in modo responsabile, è un modo per mantenere in equilibrio le popolazioni di fauna selvatica. Fatto sta che il numero di doppiette in campo si riduce: lo si evince ad esempio dalle sanzioni, che sono passate dalle 160 della stagione 2012-2103 al centinaio della scorsa stagione. Secondo la polizia provinciale il fatto potrebbe essere ricondotto allo scarso appeal che l’attività venatoria esercita sui giovani, sempre meno propensi a imbracciare il fucile. Ma per i circa 9000 cacciatori ancora attivi sul territorio, poco meno di metà provenienti da fuori provincia, quest’anno ci potrebbero essere alcune novità, come una deroga alla nuova legge nazionale che vieta di cacciare con il terreno ricoperto di neve.