• Pavia:

Trovato nel Po il corpo del 22enne scomparso venerdì notte

E' stato ritrovato questa mattina nelle acque del Po il cadavere di Ruslan Panas, il 22enne moldavo scomparso venerdì dopo una notte trascorsa al Sole e Luna, discoteca vicino al ponte della Becca. Il corpo del ragazzo è stato avvistato da un barcaiolo dell’imbarcadero di Somaglia, nel lodigiano, che ha subito avvisato il 112 e il 115. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco di lodi che hanno proceduto anche all'identificazione: nessun dubbio, il giovane aveva ancora addosso il portafoglio con i documenti. Ora la questura di Pavia dovrà indagare sulle cause della morte, capire se il decesso sia dovuto a un suicidio, a un tragico incidente o peggio ancora a un omicidio, possibilità quest'ultima che appare però improbabile visto che il corpo non presenterebbe segni di violenza. Solo l'autopsia potrà servire a fare chiarezza, almeno in parte, sulla tragica morte di Panas. Secondo indiscrezioni il ragazzo aveva bevuto molto nel corso della serata. All'interno del locale era arrivato assieme ad alcuni amici, la solita compagnia avevano raccontato i parenti. A fine serata gli altri ragazzi si erano però allontanati dalla discoteca, lasciandolo a piedi. Il 22enne aveva provato a contattare qualcuno per farsi venire a prendere attorno alle quattro del mattino, ma nessuno aveva risposto alle sue chiamate. Da quel momento in poi c'è un buco nella ricostruzione degli inquirenti. Il custode del locale, sentito dalla polizia il giorno dopo la scomparsa, aveva detto di aver visto un'auto grigia allontanarsi dal parcheggio attorno alle sette di sabato mattina: l'uomo non avrebbe visto Panas salire sulla macchina, ma quando l'auto era partita il 22enne - che aveva aspettato davanti alla discoteca per più di un'ora - non c'era più. L'ipotesi dell'omicidio non è ancora stata scartata, quello che manca è però il movente: gli amici e i familiari hanno descritto Ruslan come un ragazzo tranquillo che non ha mai avuto problemi con la giustizia. Anche durante la notte passata al Sole Luna, secondo il racconto dei presenti, il 22enne non avrebbe avuto discussioni con altre persone. Le indagini degli uomini della squadra mobile, coordinati dal commissario capo Francesco Garcea, dovranno partire da qui, dagli ultimi momenti passati da Panas in discoteca, per fare luce sulle ultime ore di vita del ragazzo e sulla fine tragica a cui è andato incontro nelle acque del Po.