• Pavia:

Pavia, il futuro della Maugeri: incontro in Comune

 

Indietro non si torna: a ribadirlo il presidente Aldo Maugeri, nel corso del tavolo istituzionale tenutosi in Comune nelle scorse ore. Un incontro richiesto dal sindaco Depaoli e dal presidente della provincia Bosone, a cui hanno partecipato anche la parlamentare del Pd Scuvera, il consigliere regionale Villani ed il capogruppo del Pd al Mezzabarba Ottini, per analizzare la crisi che ha investito la Maugeri. Contrazione della spesa sanitaria e oneri straordinari piovuti sulla testa della Fondazione dopo lo scandalo tangenti scoppiato nella primavera del 2012: questi i motivi che hanno costretto la dirigenza a procedere al taglio del 30% degli stipendi a partire dal prossimo primo ottobre. Al centro del tavolo di discussione i problemi di bilancio della Fondazione e, in particolar modo, le motivazioni che hanno spinto i dirigenti a disapplicare il contratto nazionale di sanità pubblica in favore di quella privata. Scelta che permette, secondo quanto riferito a Comune e Provincia, di ridurre l’incidenza del costo del lavoro sul bilancio della Maugeri. Una misura che le istituzioni hanno chiesto con forza di revocare, impegnandosi al contempo a vagliare altre strade.Anche il livello regionale intende fare la sua parte, ha aggiunto il consigliere Villani, ricordando l’audizione fissata per mercoledì prossimo con lavoratori e azienda. I margini per non cambiare il tipo di contratto esistono a patto che la Fondazione decida di investire sul suo personale, tagliando invece le spese inutili.