• Pavia:

Pavia, “caso intercettazioni”: incontro Cattaneo-Depaoli

Le intercettazioni sbandierate in consiglio comunale da Alessandro Cattaneo alla fine sono arrivate sul tavolo di Massimo Depaoli. E’ stato il sindaco uscente a portarle di persona al nuovo primo cittadino come promesso giovedì sera. “I nomi di consiglieri e assessori dell’attuale maggioranza non sono mai finiti in intercettazioni della Procura della repubblica” la scintilla innescata da Depaoli che aveva acceso la polemica tra i gruppi di opposizione. Al punto da convincere Cattaneo ad estrarre dalla tasca un foglietto e leggerne il contenuto durante il consiglio: una intercettazione telefonica, stralciata dall’inchiesta Infinito, in cui un membro dell’attuale maggioranza parla al telefono con l’ex direttore dell’asl Carlo Chiriaco, condannato in secondo grado a dodici anni per concorso esterno in associazione mafiosa. Un faccia a faccia di circa 30 minuti quello tra il sindaco e Cattaneo, al termine del quale Depaoli ha tenuto a ribadire il senso del suo intervento in consiglio comunale.