• Pavia:

Con la tenda davanti al Comune: clamorosa protesta a Pavia

Problemi di lavoro ed una controversia con l’Aler di Milano prima di trasferirsi a Pavia sullo sfondo di un divorzio piuttosto turbolento: questi i motivi che hanno spinto una donna 41enne ad accamparsi nelle prime ore del pomeriggio davanti al Mezzabarba e a minacciare uno sciopero della fame ad oltranza. Un gesto estremo per chiedere risposte alle istituzioni dopo un primo tentativo, andato a vuoto, soltanto pochi mesi fa. L’arrivo dell’assessore alle Politiche Sociali Moggi prima e del sindaco in seconda battuta hanno consentito di allentare la tensione e di trovare un punto d’incontro. Ottenute le risposte richieste la donna ha quindi deciso di abbandonare per il momento la sua personale protesta.