• Pavia:

Pavia, funzionari e dirigenti dell’Associazione Artigiani indagati per truffa

Sono 5 le persone indagate per falso e truffa aggravata nell'ambito di un'operazione condotta dalla guardia di finanza di Pavia sotto la direzione della procura della repubblica di Lodi. Si tratta di due imprenditori, un pavese e un bergamasco, e di tre funzionari e dirigenti dell'associazione Artigiani di Pavia e Lodi. Gli accertamenti condotti nei confronti delle società dei due imprenditori hanno permesso di scoprire un articolato sistema grazie al
quale sono stati distratti fondi destinati ad imprese artigiane per poco meno di 230mila euro. Tutto nasce nel biennio 2010/2011 quando Regione Lombardia, assieme ad Unioncamere, aveva finanziato alcuni progetti destinati ad incrementare la competitività delle imprese artigiane del pavese e del lodigiano. In realtà funzionari e dirigenti delle due Associazioni, con la complicità degli amministratori delle due imprese, utilizzavano fatture per operazioni inesistenti così da poter simulare l’acquisto di beni o la prestazione e consulenze, mai avvenute, per gonfiare i costi e dirottare il denaro sui propri conti correnti. In un caso sono state addirittura predisposte false buste paga intestate a personale effettivamente dipendente delle Associazioni di categoria, ma all’oscuro di tutto, per distogliere altro denaro. Il tutto mentre le imprese oneste aspettavano i fondi per poter effettuare investimenti e finanziare le proprie attività. La guardia di finanza ha reso noto che oltre ai cinque indagati sono stati notificati avvisi di garanzia anche a quattro enti coinvolti nell’illecito.