• Pavia:

Minaccia l’ex compagna con una roncola: arrestato

I carabinieri l'hanno arrestato domenica notte, al termine dell'ennesimo atto di follia nei confronti della ex compagna. A Pavia torna d'attualità il fenomeno della violenza sulle donne con l'ennesimo caso di stalking, questa volta fermato prima che si potesse tramutare in tragedia. Lui, un ucraino di 36 anni Yuri Sidorov, disoccupato e incensurato, da tempo aveva reso impossibile la vita alla convivente, una 38enne italiana che lavora in una casa di riposo in città: minacce e pestaggi continui, che si erano intensificati con la nascita del figlio della coppia, nel giugno dello scorso anno. La donna aveva provato già una volta a denunciarlo per maltrattamenti, nell'agosto del 2013, ma aveva deciso di ritirare la denuncia dopo poche settimane, convinta dalle bugie del compagno che aveva giurato di voler cambiare atteggiamento. Le violenze, invece, non si erano fermate e al termine dell'ennesimo litigio, l'11 aprile scorso, la 38enne finisce in ospedale. I carabinieri di Pavia la convincono a sporgere denuncia, la trasferiscono in una comunità protetta, poi lei trova una sistemazione a casa di alcuni amici. L'ex convivente però scopre dove abita e si presenta davanti alla sua porta armato di una roncola, con la quale minaccia anche due vicini intervenuti per difendere la donna. Quando sente arrivare le auto dei carabinieri il 36enne prova a fuggire, ma viene bloccato dagli uomini del nucleo radiomobile. Ora l'uomo si trova in carcere, in attesa dell'interrogatorio di garanzia, con le accuse di stalking, minaccia aggravata e possesso di arma impropria.