• Pavia:

In calo il mercato immobiliare pavese

Tempi di vendita raddoppiati e riduzione dei prezzi che arriva fino al 15%. Che non fosse un buon momento per il mercato immobiliare lo si era capito già da alcuni anni e i dati relativi allo scenario pavese del 2013 lo confermano. Il dato totale delle compravendite in provincia è in calo costante dal 2008: se il 2012 aveva registrato circa 4600 transazioni commerciali (un calo del 32% rispetto all'anno precedente), il 2013 chiude con meno della metà, circa 2120. Il calo delle compravendite si registra soprattutto nei grandi centri, come Voghera e Vigevano, ma anche i comuni dove negli ultimi anni si era registrata una crescita degli abitanti come Cava Manara, San Martino, Giussago o Certosa hanno fatto segnare un brusco stop. Tiene invece il mercato a Pavia città, dove il prezzo degli immobili, soprattutto in centro storico, si mantiene ancora alto.