• Pavia:

Pavia: nuovi incentivi per rinunciare alle slot

Ampliare la platea dei destinatari dei contributi e convogliare i fondi residui di altri bandi per contrastare il fenomeno slot. Il settore commercio traccia il bilancio dei contributi erogati nei mesi scorsi soffermandosi, con particolare attenzione, sulla piaga del gioco d’azzardo. Se fino allo scorso 25 febbraio solo 5 negozianti avevano chiesto di poter usufruire degli incentivi messi a disposizione dal comune, nel giro di pochi giorni il numero è raddoppiato. Un’inversione di tendenza che si deve, secondo l’assessore Trivi, all’indagine condotta dalla Casa del Giovane tra gli esercizi della città sul fenomeno slot.

Per questo motivo saranno riaperti i termini del bando, estendendo la possibilità di accedere ai contributi anche ad altri esercizi; in primis le tabaccherie. I fondi residui di altri bandi, ha infine spiegato Trivi, potranno essere utilizzati per aiutare sempre di più i negozianti pavesi a rinunciare alle slot nei loro locali.